Livigno: Olimpiadi Invernali per atleti speciali. Quando lo sport è davvero per tutti

In archivio anche la XXVIII edizione delle Olimpiadi sulla Neve Special Olympic promosse ed organizzate da Handy Sport Livigno che si è presentata all’evento con gli Atleti Speciali reduci dai giochi Mondiali Special Olympics di Schladming Simone Mollea e Walter Magatelli che hanno presenziato anche alle premiazioni.
Gli Atleti speciali sono giunti a Livigno nella giornata di lunedì, con una bellissima giornata di sole che prometteva intense abbronzature, si sono accreditati presso il Centro Diurno Disabili dove hanno incontrato i volontari che li hanno poi accompagnati presso gli alberghi e poi per tutta la durata dell’evento.
Martedì mattina Livigno si è presentata ancora con un cielo colorato di azzurro inteso e temperature fresche di notte e primaverili di giorno, grazie alle quali la Livigno srl ha potuto approntare piste adatte all’evento grazie anche alla neve artificiale accumulata precedentemente. Tutti presso il campo scuola sci Centrale dove si è svolta la prova di slittino con la collaborazione degli alunni della scuola secondaria ad accompagnare gli Atleti Speciali e gli alunni della primaria a fare tifo incessante.
Martedì pomeriggio la sfilata con tutti gli Atleti Speciali ed i loro accompagnatori, con tutti gli alunni dell’ Istituto comprensivo di Livigno e Trepalle con ritrovo in Plaza dal Comun percorrendo la via Plan e la via dala Gesa per giungere in plazal dala Gesa S. Maria dove sono stati accolti dagli alunni della scuola materna e tutti si sono disposti in semicerchio di fronte al palco dove si è tenuta la cerimonia ufficiale di apertura. La fiaccola ha sfilato nelle mani della Atleta Speciale Walter Magatelli accompagnato dai maestri della scuola sci Centrale e dal compagno di squadra Simone Mollea .

La presidente di Handy Sport Livigno Maddalena Mottini ha portato il saluto ufficiale ed ha ringraziato tutti i numerosissimi volontari che hanno reso possibile l’organizzazione ed in particolare gli alunni delle scuole primaria e secondaria di Livigno, nonché i maestri della scuola sci Centrale per la loro abnegazione nella preparazione e conservazione delle piste dove si sono svolte le gare; il Parroco Mons. Giuseppe Longhini ha elogiato gli atleti ed i ragazzi delle scuole per l’impegno che avrebbero profuso nei giorni a seguire e non ha mancato di ringraziare chi, lassù, ha voluto dare un’attenzione particolare a questo evento garantendo una settimana di sole spettacolare; l’assessore Romina Galli ha ringraziato Handy Sport Livigno e gli educatori del Centro Diurno Disabili e tutti i volontari che da 28 anni rendono possibile l’evento; il dirigente scolastico Bruno Spechenhauser ha portato il saluto tramite l’insegnante Cinzia Galli e rivolgendosi in particolare ai ragazzi, ha rimarcato come le Olimpiadi dovessero essere vissute come esperienza di vita.
Simone Mollea ha quindi letto il giuramento di Special Olympics “Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa provare con tutte le mie forze”. Walter Magatelli ha poi acceso tripode per dare inizio ufficialmente alle Olimpiadi sulle note intonate dal Corpo Musicale di Livigno che ha eseguito l’Inno di Mameli continuando poi ad allietare i convenuti con altri brani gioiosi.
Nel pomeriggio ritrovo a Plaza Placheda dove sono stati approntati gli stand per l’esposizione dei lavori proposti dai vari gruppi aderenti al tema proposto dal comitato organizzatore denominato “Le Olimpiadi che vorrei ”.
Dopo cena tutti a Plaza Placheda per la parte culturale dell’evento “Le Olimpiadi che vorrei ” dove tutti hanno potuto conoscere ed ammirare le aspettative più curiose proposte dai vari centri.
Mercoledì mattina appuntamento al campo scuola sci Centrale per la prova di discesa con le Ciaspole, una prova dove gli Atleti Speciali vengono accompagnati dai ragazzi delle scuole per effettuare un percorso in discesa con le ciaspole o drezole che dir si voglia.
Nel pomeriggio ritrovo presso AquaGranda per tutti gli Atleti Speciali partecipanti ed ai loro accompagnatori per una camminata Nordic Walking sino alla Latteria di Livigno dove hanno apprezzato la meritatissima merenda con cioccolata, the caldo con biscotti e soprattutto il gustosissimo, apprezzatissimo, fresco gelato della latteria di Livigno.
In serata l’evento più atteso da tutti, la serata di gala a Plaza Placheda con l’animazione dei volontari e con le musiche del DJ Lele che hanno trattenuto i numerosissimi ospiti sino alla mezzanotte.
Giovedì mattina era prevista la prova di sci nordico che le condizioni di innevamento non hanno consentito, sostituita da una sorprendente quanto apprezzata prova di selfie di gruppo da effettuare in quota presso Carosello 3000, Mottolino e Sitas che hanno messo a disposizione gratuitamente andata e ritorno per tutti. A seguire tutti a Plaza Placheda dove gli amici Cuochi e i Pasticceri capitanati da Walter Galli hanno preparato un invitante menù per tutti i convenuti, serviti dai volontari e dai coscritti degli anni 1961, 1970 e 1974, coordinati dall’instancabile Natalia Cusini.

  • Tenero mix d’insalata con petali di bresaola melone e ananas
  • Emincè di tacchinocon purè di patate
  • Formaggio Latteria Livigno
  • Capuccino freddocon gocce di meringa
  • Caffè

Durante il pranzo c’è stato il saluto della Presidente Handy Sport Livigno Maddalena Mottini, del Sindaco Damiano Bormolini, di Don Giuseppe Longhini e dell’insegnante Tanja Bormolini, tutti concordi nell’esaltare l’eccezionale impegno profuso sia dagli Atleti Speciali quanto dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo e dai numerosissimi volontari durante tutta la manifestazione. A seguire la premiazione per tutti gli Atleti Speciali ai quali i Maestri di Sci della Centrale ed i testimonial Simone Mollea e Walter Magatelli hanno portato un ricordo ed il medaglione della XXVIII edizione.
Il trofeo offerto dal C.F.D. Valdisotto è stato aggiudicato al gruppo “Paim che Ditta! di Pisa”.
Al termine arrivederci alla prossima edizione e rientro tutti belli abbronzati!

A cura di Lino Castellani

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews