Sicurezza e videosorveglianza: 7.6 milioni a 476 comuni lombardi e polizie locali

Sono state pubblicate le graduatorie dei progetti finanziati dalla Regione Lombardia in materia di sicurezza urbana. Sono stati destinati 7,6 milioni di euro a 476 comuni lombardi. Grazie a questi soldi potranno installare impianti di videosorveglianza e dotare le polizie locali di veicoli e strumentazioni adeguate. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, presentando, all’Utr di Brescia, le graduatorie definitive. Il bando prevede un lotto A (5 milioni di euro) per impianti di videosorveglianza e un lotto B (2,6 milioni di euro) per dotazioni alle polizie locali.
Sono statti finanziati 253 progetti, 140 di videosorveglianza e 113 relativi a nuovi strumenti per gli agenti delle polizie locali. Tra quelli ammessi risultano anche i due presentati dal Comune di Milano (80.000 euro di finanziamento regionale), quello presentato dal Comune di Brescia (30.000 euro di finanziamento regionale), i due di Lodi (80.000 euro dalla Regione), quello del Comune di Mantova per videosorveglianza (50.000 euro dalla Regione) e i due del Comune di Sondrio in unione con altri 5 comuni (130.000 euro dalla Regione).
“Sono arrivate 634 domande di finanziamento per un totale richiesto dai Comuni di 17 milioni. Sono numeri – ha continuato Bordonali – che testimoniano il grido d’allarme dei nostri Enti locali in materia di sicurezza. Purtroppo lo Stato centrale è carente e la Regione non è riuscita a soddisfare tutte le richieste dei Comuni. L’unica strada percorribile è quella dell’autonomia fiscale. Tenendo anche solo una parte dei 54 miliardi di euro che ogni anno i lombardi danno in più allo Stato rispetto a quanto ricevono in servizi, potremmo garantire ai comuni tutte le risorse necessarie”.

Ripartizione per province:

  • SONDRIO: 290.000 euro (7 progetti – 37 comuni)
  • BERGAMO: 1.003.687,49 euro (33 progetti – 62 comuni)
  • BRESCIA: 1.814.938,31 euro (60 progetti – 97 comuni)
  • COMO: 508.131,71 euro (21 progetti – 51 comuni)
  • LECCO: 322.975,29 euro (13 progetti – 21 comuni)
  • CREMONA: 442.279,44 euro (18 progetti – 41 comuni)
  • LODI: 260.000 euro (9 progetti – 13 comuni)
  • MANTOVA: 354.398,24 euro (10 progetti – 18 comuni)
  • MILANO: 1.105.197,22 euro (31 progetti – 43 comuni)
  • MONZA BRIANZA: 381.923,38 euro (13 progetti – 12 comuni)
  • PAVIA: 488.522,40 euro (17 progetti – 44 comuni)
  • VARESE: 623.942,48 euro (21 progetti – 37 comuni).

A Sondrio e provincia di (lotto a+b) sono stati assegnati 290 mila euro. Vanno a 37 comuni.

LOTTO A (VIDEOSORVEGLIANZA)

FINANZIATI 4 PROGETTI = DA REGIONE 170.000 EURO A 16 COMUNI
PRESENTATI 10 PROGETTI = RICHIESTI A REGIONE LOMBARDIA 313.000 EURO

FINANZIATI:
– Unione Berbenno di Valtellina (Berbenno di Valtellina, Colorina; Cedrasco; Castione Andevenno; Postalesio; Fusine) euro 30.000
– Unione Sondrio (Sondrio, Chiesa in Valmalenco; Caspoggio; Lanzada; Torre di Santa Maria; Spriana) euro 80.000
– Unione Tirano (Tirano, Sernio) euro 30.000
– Unione Villa di Tirano (Villa di Tirano, Bianzone) euro 30.000

LOTTO B (STRUMENTAZIONI POLIZIE LOCALI)

FINANZIATI 3 PROGETTI = DA REGIONE 120.000 EURO A 33 COMUNI
PRESENTATI 7 PROGETTI = RICHIESTO A REGIONE LOMBARDIA 188.000 EURO

FINANZIATI:
– Unione Morbegno (Morbegno, Albaredo Per San Marco; Andalo Valtellino; Bemabuglio In Monte; Cercino; Cino; Cosio Valtellino; Dazio; Delebio; Delebio; Dubino; Gerola Alta; Mantello; Mello; Piantedo; Rasura; Rogolo; Tartano; Traona; Valmasino; Ardenno) euro 50.000
– Unione Berbenno di Valtellina (Berbenno di Valtellina, Colorina; Cedrasco; Castione Andevenno; Postalesio; Fusine) euro 20.000
– Unione Sondrio (Sondrio, Chiesa in Valmalenco; Caspoggio; Lanzada; Torre di Santa Maria; Spriana) euro 50.000

fonte (Lnews)

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews