Rugby, Sondalo: il Ladies Team ancora sul secondo gradino del podio a Pavia

Ancora un secondo posto per il Ladies Team nella sesta giornata di Coppa Italia di rugby a 7 femminile disputatasi a Pavia ed ancora una volta a negare il successo alla formazione sondalina sono state le milanesi del Parabiago.
Gli organizzatori, che dovrebbero ruotare le sedici squadre iscritte in modo che alla fine della stagione tutte si incontrino almeno una volta, non hanno brillato in fantasia mettendo insieme un girone dove Sondalo e Parabiago si affrontavano per la terza volta consecutiva, mentre ci sono squadre come Rovato, Monza e Cernusco che in sei turni non hanno ancora incrociato i tacchetti con le valtellinesi e non è finita qui perché per il prossimo turno a Lodi il girone comprenderà oltre al Sondalo, Parabiago (4), Cus Pavia (2), Lodi (3), Calvisano (3) e Monza (1). Scelte, quelle del comitato organizzatore alquanto discutibili, sia per la composizione dei gironi sia per le sedi. Con due squadre valtellinesi iscritte, in sette giornate non è stato previsto nemmeno un appuntamento in povincia di Sondrio.
Geopolitca federale a parte, le sondaline ancora una volta hanno lottato fino alla fine ed il Parabiago per aggiudicarsi il torneo e confermarsi al vertice della classifica generale, ha dovuto vincere lo scontro diretto in rimonta dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio 5-10.
Le valtellinesi avevano iniziato il torneo affrontando le padrone di casa del Cus Pavia mostrando subito un buon piglio che portava alla marcatura di cinque mete contro una sola del Pavia.
Nel secondo incontro il Verbania rinunciava per mancanza di giocatrici ed il Sondalo incamerava un comodo 20-0 a tavolino.

Nella terza gara il Chicken Rozzano subiva l’ennesima sconfitta rimanendo schiacciato sotto la pressione delle ragazze valtellinesi che chiudevano la pratica con sei mete.
Dello scontro con il Parabiago si è già detto ed il torneo veniva archiviato con un altro podio che conferma il Ladies Team al secondo posto in classifica generale.
“Stiamo continuando sulla strada intrapresa – hanno commentato i due allenatori a fine gara – anche oggi si è visto un buon gioco in un girone che conferma l’accresciuto livello tecnico della competizione. A quattro giornate dalla fine del torneo siamo li a lottare punto a punto con le migliori con un gruppo sempre più compatto e numeroso. Intanto alle spalle di questo gruppo crescono le ragazze dell’Under 16: Caterina Prevostini di Sondalo e Giulia Spini di Morbegno si sono fatte onore nella Selezione Lombarda impegnata in Friuli in un quadrangolare con Veneto Est, Veneto Ovest, Friuli e Lombardia”.

Prossimo appuntamento: Domenica 19 marzo: 7°^ giornata a Lodi ore 11.00.

RUGBY FEMMINILE
COPPA ITALIA DI RUGBY A 7
6^ GIORNATA A PAVIA

  • SONDALO – CUS PAVIA 25-5 (2 m. Manzolini, 1 m. Galli, Pedranzini, Piuselli)
  • SONDALO – VERBANIA 20-0 (per rinuncia Verbania)
  • SONDALO – CHICKEN ROZZANO 30-0 (2 m. Pedranzini, Sbrizzai, Piuselli)
  • SONDALO – PARABIAGO 10-15 (1 m. Piuselli, Manzolini)

Classifica: 1° Parabiago, 2° Sondalo, 3° Cus Pavia
Formazione: Biancotti, Compagnoni, Galli, Gobbi Frattini, Graneroli, Manzolini, Pedranzini, Pini, Piuselli, Prevostini, Sbrizzai, Valzer. Allenatori: Ivan Dal Pozzo, Davide Pozzi.

***************************************************************

uisp-sondaloCAMPIONATO AMATORIALE UISP SENIORES
Il Rugby Sondalo vince e vede i play-off

RUGBY SONDALO – BENACENSE 27-8 (p.t. 12-5)
SONDALO: Zucchelli (77’ Pini), Pedranzini (41’ Della Bosca), Fioletti (70’ Paganoni), Caspani, Emanuele Cossi, Simonelli, Mattia Cossi, Manca, Ghilotti, Corcoglioniti, Cenini, Massimo Cossi, Di Corleto, Sinclair (68’ Clementi), Rossi.
Allenatori: Guido Dal Pozzo, Enzo Mercadante
Marcatori: 22’ m. Caspani tr. Zucchelli, 26’ m. Benacense, 36’ m. Caspani, 43’ c.p. Benacense, 46’ m. Della Bosca, 60’ m. Caspani, 79’ m. Della Bosca

Vince e convince il Rugby Sondalo nel match che vedeva in palio il secondo posto in campionato alle spalle della Stella Rossa Milano e conseguentemente la qualificazione ai play-off per il titolo Nazionale UISP. La squadra ospite, su un campo reso pesante dalla pioggia, ha dato filo da torcere ai sondalini per tutto il primo tempo dominando nei raggruppamenti ed in mischia chiusa. Il possesso palla ed il predomino territoriale è stato continuamente appannaggio dei trentini che facevano valere la loro migliore organizzazione di gioco. Nonostante questa superiorità però, la Benacense non riusciva a creare occasioni pericolose perché la difesa sondalina reggeva bene e bloccava le iniziative degli ospiti fuori dalla linea dei 22 metri. Dall’altra parte il Sondalo con pochissimi palloni a disposizione non riusciva ad imbastire azioni offensive degne di nota e, nonostante le raccomandazioni di coach Dal Pozzo di non lasciarsi invischiare nel gioco sparagnino della Benacense, commetteva proprio l’errore di accettare una battaglia corpo a corpo che già si sapeva perdente. C’è voluto un guizzo di Federico Caspani a metà tempo per rompere l’equilibrio con una meta siglata sfruttando un errore di ricezione della difesa ospite. Zucchelli trasformava ed il Sondalo si ritrovava sul 7-0 con più demeriti che meriti. La Benacense accusava il colpo ma continuava a macinare il suo gioco fatto di continue ripartenze attorno alla mischia e nel giro di pochi minuti riusciva a riportarsi sotto con una meta non trasformata. Dopo altri dieci minuti di gioco a metà campo, il Sondalo approfittava di uno dei pochi palloni affidati ai trequarti per lanciare di nuovo in meta Caspani e chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio 12-5.
Il computo statistico del primo tempo rilevava un possesso palla ed una occupazione territoriale vicine al 75% a favore della Benacense, ma segnalava anche l’estrema pericolosità dei sondalini che, con una presenza nei 22 avversari calcolata in appena 25 secondi, riuscivano a siglare due mete.
Nella ripresa era la Benacense ad aprire le marcature con un calcio piazzato che riduceva le distanze a solo 4 punti. Ma la musica stava per cambiare. L’ingresso campo di Sandro Della Bosca consentiva ai valtellinesi di avere una linea di trequarti esplosiva e gli effetti erano devastanti perché i padroni di casa segnavano subito con lo stesso Della Bosca e poi cominciavano ad imbastire giocate al largo che lasciavano il segno ed obbligavano la Bencense sulla difensiva. Dopo alcuni tentativi andati a vuoto il Sondalo riusciva a siglare la quarta meta, quella del bonus, ancora con uno scatenato Caspani autore di una tripletta. In campo ormai c’era una sola squadra ed i trentini, dopo l’ottimo primo tempo, apparivano in affanno e subivano le folate dei padroni di casa che sfioravano la quinta marcatura in varie occasioni. La meta che suggellava la buona condotta di gara della ripresa arrivava proprio all’ultimo minuto ancora con un’azione al largo finalizzata da Della Bosca. Soddisfatto l’allenatore Guido Dal Pozzo che ha visto un gruppo capace di cambiare marcia al momento giusto e riuscire ad imporre il proprio gioco dopo un primo tempo giocato in balia degli avversari.

Prossimo appuntamento:
domenica 19 marzo a Sondalo h. 14.30 RUGBY SONDALO – BOCCONI SPORT TEAM

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews