Riaperta ufficialmente la strada comunale dei Forni in Valfurva

E’ stata revocata oggi (martedì 7 marzo 2017) con provvedimento firmato dal comandante della polizia locale Pietro Franzini, l’ordinanza con la quale era stata disposta lo scorso autunno la chiusura della strada dei Forni in Valfurva da Lusseda all’area di sosta nei pressi del rifugio dei Forni.
E’ una sorta di via libera ufficiale alla stagione dello sci alpinismo, molto attesa in Valfurva e nei suoi rifugi in quota.
La strada è considerata transitabile – come recita l’ordinanza del comune di Valfurva – anche se ciò non significa che non si debba agire con la massima prudenza e con la massima attenzione alle condizioni meteo ed ambientali.
Nell’ordinanza si prescrive, a carico del soggetto gestore, in accordo con il Comune di Valfurva, di effettuare il servizio di sgombero neve, insabbiatura e salatura ogni qualvolta ne sarà verificata la necessità per garantire il transito veicolare in sicurezza. Si istituisce altresì l’obbligo a circolare con pneumatici da neve e/o catene al seguito (le catene da neve devono essere obbligatoriamente a bordo del veicolo, anche se dotato di pneumatici invernali, fino al 30 maggio 2017).

All’Ufficio Tecnico Comunale, in collaborazione con il Comando Polizia Locale, è demandato il compito di provvedere all’installazione dell’apposita segnaletica finalizzata a pubblicizzare ed indicare in modo capillare il presente provvedimento; allo stesso Ufficio Tecnico si demanda di coordinare il servizio di sgombero neve e insabbiatura in accordo con il soggetto gestore (il Consorzio Forestale Alta Valtellina) che dovrà altresì organizzare e gestire il servizio ticketing presso gli esercizi convenzionati nonché la gestione della macchinetta automatica di Via Forni.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews