Contrassegni turistici, il Terziere superiore a supporto degli operatori

La Regione Lombardia ha approvato il decreto riguardante i contrassegni identificativi delle strutture ricettive non alberghiere (B&B, Ostelli, Rifugi Alpini, Locande, Foresterie) che dovranno essere esposti in modo visibile al pubblico all’esterno dell’ingresso principale.
Ogni gestore dovrà pertanto provvedere all’acquisto e affissione del contrassegno secondo le modalità indicate. Il mancato adempimento a tale direttiva comporta una sanzione pecuniaria da 2.000 a 5.000 euro ai sensi della Legge Regionale n. 27/2015, art. 40, comma 5.
«Al fine di agevolare i gestori delle strutture ricettive – dice Gigi Negri, direttore – il Consorzio turistico Media Valtellina di Tirano, in un’ottica di fattiva collaborazione, offre l’opportunità di aiutare i gestori assumendosi l’onere di raccogliere le richieste, commissionare a una ditta specializzata il contrassegno e fornirlo alle strutture per l’affissione previo il riconoscimento delle sole spese di produzione, ammontanti a 15 euro + Iva».

Coloro che intendessero usufruire di tale opportunità possono contattare gli uffici del Consorzio (telefono 0342 705568, e-mail: info@valtellinaturismo.it).

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews