Turismo: costituita a Bormio l’Associazione ricettivo comprensoriale

C’è una nuova realtà del comparto turistico dell’Alta Valtellina. Intende riunire le attività ricettive dei settori alberghiero e non alberghiero del comprensorio di Bormio, per far crescere il comparto turistico in uno spirito di condivisione e unitarietà, e nel contempo valorizzare le singole attività aderenti. Si tratta dell’Associazione Ricettivo Comprensoriale Bormio, costituitasi il 20 gennaio 2017, che in questi giorni ha avviato la campagna di promozione informando, innanzitutto, che sono aperte le iscrizioni rivolte a tutte le attività ricettive dei Comuni di Bormio, Valdidentro, Valdisotto, Valfurva e Sondalo. Nei giorni scorsi le Pro loco di ciascun Comune dell’Alta Valle hanno provveduto a inviare agli interessati i moduli di iscrizione che, una volta compilati, dovranno pervenire entro e non oltre il 7 marzo 2017.
La presidente pro tempore Ivana Frigerio (che ha assunto l’incarico di guida del sodalizio, mentre il ruolo di vicepresidente pro tempore è stato assegnato a Laura Kaltenbacher) esorta gli operatori a partecipare. «Auspico – afferma – che le strutture ricettive del Bormiese colgano l’opportunità di unirsi in un’Associazione comprensoriale, al fine di realizzare una migliore offerta turistica nell’interesse collettivo, e invito gli interessati ad aderire all’iniziativa proposta. L’Associazione – spiega Ivana Frigerio – non ha scopo di lucro e il suo obiettivo è quello di rappresentare gli interessi dei proprietari e gestori delle strutture ricettive nell’ambito territoriale dei Comuni di Bormio, Valdidentro, Valfurva, Valdisotto e Sondalo, assistendoli in ogni necessità istituzionale e organizzativa, per farsi portavoce di tutti i Soci nei rapporti con le istituzioni locali, ove rappresentare le esigenze e le proposte dei Soci e fungere da supporto attivo nella definizione delle scelte strategiche riguardanti il Turismo e la gestione del territorio. L’Associazione – conclude la presidente del sodalizio – opera con il preciso scopo di valorizzare le singole attività aderenti, rispettandone l’individualità e l’indipendenza operativa».
Per raggiungere questo obiettivo, l’Associazione ha già iniziato a formulare le sue linee programmatiche, articolate in otto punti:

  • promuovere ogni iniziativa volta ad accrescere lo sviluppo delle strutture associate;
  • collaborare e fornire supporto alle istituzioni turistiche locali nella progettazione e realizzazione di azioni relative all’imprenditorialità turistica; coadiuvare le istituzioni locali attraverso una partecipazione attiva nella definizione delle linee strategiche in tema di Turismo e gestione del territorio;
  • nominare i propri rappresentanti all’interno dell’Associazione di Promozione Turistica Bormio Marketing con sede in Bormio e di ogni altra istituzione con lo scopo di contribuire alla crescita del sistema turistico del bormiese;
  • assistere i singoli associati e tutelare gli interessi comuni nei confronti delle istituzioni pubbliche e private;
  • progettare e organizzare seminari, consulenze, corsi di formazione e aggiornamento, sia frontali sia in modalità online, rivolti soprattutto allo sviluppo della ‘cultura d’impresa’ in campo turistico, così come alla formazione e qualificazione delle figure specializzate per il settore;
  • partecipare ad associazioni, imprese, enti o società che abbiano scopi analoghi o sussidiari al proprio;
  • partecipare a bandi, pubblici o privati, per la gestione di quanto sopra;
  • raccogliere e analizzare dati e informazioni sull’andamento dei flussi turistici e sulla soddisfazione della clientela, allo scopo di esprimere in maniera motivata indicazioni sulle strategie turistiche da prendere.

Il Consiglio Direttivo pro tempore (ricettivobormio@gmail.com) e le Pro loco di Bormio, Valdidentro, Valdisotto, Valfurva e Sondalo sono a disposizione degli operatori per ulteriori informazioni.

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews