Mtb: Tras Rezia 2016 ha raggiunto Aprica, sul versante orobico

Gli indomiti pedalatori di “Trans-Rezia” 2016, no rx l’emozionante evento di regolarità che si sta svolgendo nelle spettacolari zone della Valtellina e della Valposchiavo, see hanno raggiunto Aprica nel tardo pomeriggio di oggi, check portando così a termine la loro quinta e penultima fatica. I bikers sono partiti da Grosio, antico borgo che riveste una grande importanza nel panorama archeologico, artistico e storico della Valtellina, ed hanno raggiunto Tirano, percorrendo una parte del lungo e suggestivo Sentiero Valtellina, che collega Bormio a Colico (sul Lago di Como) ed alla Val Chiavenna.
Un suggestivo volo in elicottero ha condotto gli atleti in vetta al Col d’Anzana (2233 di quota), per percorrere il sentiero a cavallo fra la Svizzera e la provincia di Sondrio, attraverso il Passo del Meden fino alla Val Fontana. I bikers di “Trans-Rezia” hanno poi raggiunto la “Città del Vino” di Chiuro, patria dei migliori vini valtellinesi, dove hanno potuto degustare prodotti tipici grazie alla Pro Loco di Chiuro ed al sindaco Tiziano Maffezzini. Dal versante retico ci si è poi spostati al versante orobico. Gli atleti sono stati trasportati con mezzi shuttle e con la funivia della Magnolta fino al punto dove si sono lanciati sullo spettacolare trail della Val Sorda, che li ha condotti fin sul traguardo di Aprica.
Un trail davvero da brividi, con scenari differenti rispetto alle tappe precedenti: sentieri immersi in una fitta boscaglia, pietre e temperature diverse da quelle trovate ad esempio sul ghiacciaio dei Forni. Molti concorrenti, al termine della giornata, hanno definito questo tracciato come il più tecnico mai affrontato fino ad ora. Domani, sabato 27 agosto 2016, sesta ed ultima giornata di “Trans-Rezia”.
Una giornata interamente dedicata ai trails di Aprica ed alla presentazione ufficiale a livello internazionale del suggestivo Sentiero del Venerocolo.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews