Mtb: Grosio accoglie la quarta tappa di “Trans-Rezia” 2016

Si è conclusa nel tardo pomeriggio di giovedì 25 Agosto 2016 la quarta tappa di “Trans-Rezia”, l’avventura a pedali che si sta svolgendo nelle spettacolari zone della Valtellina e della Valposchiavo. Due le prove speciali cronometrate che hanno delineato ancor meglio la graduatoria generale di questo evento di regolarità ‘All Mountain Enduro’, con al via atleti di livello internazionale provenienti da varie parti del mondo.
I bikers si sono lasciati alle spalle la località elvetica di Poschiavo utilizzando il Trenino Rosso del Bernina, nota attrazione turistica e patrimonio mondiale dell’UNESCO. Dopo aver raggiunto il Passo del Bernina (2.323 di quota) e superata la località di Ospizio Bernina, gli atleti sono scesi in Val Lagunè ed all’altezza di Sfazù hanno imboccato la riserva naturale Valle di Campo. La tappa ha toccato poi i laghi di Saoseo e di Val Viola, il Passo di Val Viola (2470 di quota) e si è diretta verso la Val Viola Bormina. Gli atleti hanno poi affrontato la Val Verva e scollinato l’omonimo passo, posto a 2301 di quota. Nell’ultima parte della giornata gli intrepidi avventurieri di “Trans-Rezia” hanno toccato la suggestiva località di Eita, percorso la Val Grosina, e raggiunto il traguardo finale di Grosio, comune che fa parte della Comunità Montana della Valtellina di Tirano.
Grosio è un antico borgo che riveste una grande importanza nel panorama archeologico, artistico e storico della Valtellina. Paese di antichissime origini, diede i natali al più celebre pittore valtellinese: Cipriano Valorsa. Da sottolineare l’ottima attività artigianale ed agricola, grazie ad un territorio ricco di pascoli e prati. Di notevole importanza sono le incisioni rupestri risalenti all’età del bronzo e del ferro, incisioni che insieme ai resti di due importanti castelli medioevali, si trovano su un promontorio roccioso tra Grosotto e Grosio, espressione di una concentrazione di millenni di storia locale e della Valtellina intera. Questo paese offre ancora intatti quei caratteri di cordialità, solidarietà e tradizioni vive, tanto da costituire uno dei più caratteristici della valle. Inoltre la bellezza dei luoghi, i monumenti, l’ottima cucina locale, sono un buon motivo per fermarsi in visita o per una lunga e rilassante vacanza estiva.

info Valtellinaturismo

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews