Fausto Coppi e Vincenzo Torriani ci guardano dal Passo Gavia
La Madonna delle vette sul Gavia

La Madonna delle vette sul Gavia

PASSO GAVIA – Non più solo la Madonna delle Vette protettrice dei ciclisti; ora, al Passo Gavia, ci sono altre figure a “vegliare” sui ciclisti.

Guglielmo “El Duca” Bertarelli” ha realizzato il busto in marmorino e basalto di due leggende del ciclismo italiano: Vincenzo Torriani, il patron per eccellenza del Giro d’Italia, a cui si deve l’ingresso del Passo Gavia tra le montagne del ciclismo; e Fausto Coppi, il campionissimo, al cui nome ogni anno è legata la più alta delle montagne della corsa rosa. “Lo Stelvio – ci dice – è la vetta più alta della corsa; ma tutte le montagne del Giro meritano di essere dedicate al campionissimo; per questo abbiamo collocato questi due busti quassù, a fianco della Madonna del Vette protettrice dei ciclisti”.
Lavoratore ed emigrante, prima che artista, Guglielmo Bertarelli (trentino che ha messo casa in Valcamonica e frequenta con assiduità la terra di Valtellina) sta realizzando uno straordinario percorso alpino tra arte, storia e cultura attraverso le montagne della Valtellina.
Percorso che, dopo la tappa di Sondalo dello scorso autunno (qui El Duca ha realizzato le formelle del portone della chiesa di San Francesco donando alla parrocchia altre opere per aiutarla nelle sue esigenze), toccherà nei prossimi giorni la Valfurva. A partire proprio dal Passo Gavia dove nei giorni scorsi sono state posate le nuove opere dello scultore, i busti di Vincenzo Torriani e di Fausto Coppi.
Le ragioni di questa scelta sono state anticipate da Bertarelli. Il Passo Gavia sta diventando una sorta di… galleria en plein air con le sue opere. El Duca ha realizzato la grande statua della Madonna delle Vette quattro anni fa. Statua donata alla Parrocchia di Valfurva e della quale oggi si prende cura la famiglia Bonetta che gestisce il rifugio al Passo Gavia. La statua si vede appena si entra nel pianoro che porta al Passo e rappresenta un motivo di straordinario richiamo. Arrivati quassù ecco l’altare e la campana posati nella stessa occasione. Adesso, a fianco dell’altare, vegliano i busti di due grandi del ciclismo “la cui presenza non stona in questo contesto, a fianco della protettrice dei ciclisti”.

duca2013_gavia[a]-001 duca2013_gavia[a]-002 duca2013_gavia[a]-003
duca2013_gavia[a]-004 duca2013_gavia[a]-005 duca2013_gavia[a]-006 duca2013_gavia[a]-007 duca2013_gavia[a]-008 duca2013_gavia[a]-009
duca2013_gavia[a]-010 duca2013_gavia[a]-011 duca2013_gavia[a]-012 duca2013_gavia[a]-013
duca2013_gavia[a]-014 duca2013_gavia[a]-015 duca2013_gavia[a]-016
Le due statue saranno benedette domenica 21 luglio 2013 alla presenza di don Andrea Caelli parroco della Valfurva e di Mons Battista Galli, parroco di Sondalo. Gli Alpini della Valfurva e i gestori del Rifugio Bonetta accoglieranno i partecipanti con un momento conviviale. Sarà una cerimonia semplice con la benedizione delle opere posate in questi giorni; cerimonia che prepara la strada all’inaugurazione vera e propria in programma nel primo fine settimana di agosto. Un week end speciale per il Passo Gavia e per il Mortirolo: un week end tutto riservato ai ciclisti che pedaleranno con Alberto Contador. Sabato 3 agosto 2013 le due statue verranno inaugurate alla presenza dei figli di Fausto Coppi, Faustino, e di Vincenzo Torriani, Gianni. Attesi anche Angelo Zomegnan con i vertici di Rcs che si occupano del Giro d’Italia.
Proprio il 3 agosto 2013, presso il centro visitatori del Parco Nazionale dello Stelvio, verrà inaugurata la mostra delle opere dello scultore El Duca, rassegna che sarà accompagnata, fino a giovedì 8 agosto, da una serie di incontri e di conferenze con la partecipazione di Guido Scaramellini, di Massimo Favaron, di Federica Gironi. Incontri che uniranno la storia, l’arte e la natura del Parco Nazionale dello Stelvio il cui presidente, Ferruccio Tomasi, da sempre sostiene il lavoro di Guglielmo Bertarelli.

Lavoro che non finisce qui perchè nei prossimi mesi (in diverse zone della valle) e nei prossimi anni (ancora al Gavia) vedremo sorgere altre grandi opere in questo lungo percorso alpino firmato El Duca.

Nelle foto alcuni momenti della posa delle statue di Coppi e Torriani al Passo Gavia.

duca2013_gavia[a]-017 duca2013_gavia[a]-018 duca2013_gavia[a]-019
duca2013_gavia[a]-020 duca2013_gavia[a]-021 duca2013_gavia[a]-022
duca2013_gavia[a]-023
duca2013_gavia[a]-024 duca2013_gavia[a]-025
duca2013_gavia[a]-026
duca2013_gavia[a]-027 duca2013_gavia[a]-028

Armando Trabucchi

 

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews