ecoidro

Uso dell’acqua e salvaguardia ambientale e della biodiversità nei bacini di Adda, Poschiavino e Inn. Ecco il “Progetto Ecoidro” che è giunto alla alla conclusione dei suoi lavori: il convegno finale presenterà al pubblico ed alla stampa i temi trattati e le azioni realizzate, attraverso le parole dei partner interessati.

La presentazione del progetto e dei risultati ottenuti in tre anni di attività è prevista per giovedì 15 Marzo 2012 a partire dalle 9.30 presso la Sala del Consiglio della Provincia a Sondrio

Il progetto Idro è inserito nel Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera INTERREG Italia – Svizzera 2007 – 2013 ed ha l’obiettivo di attivare progetti per rafforzare la cooperazione tra i due fronti sviluppando le priorità di Lisbona (fare dell’Unione la più competitiva e dinamica economia della conoscenza entro il 2010) e di Göteborg (lanciare una strategia europea per lo sviluppo sostenibile).
Il Programma coinvolge un territorio fra Italia e Svizzera lungo circa 700 Km e con una superficie di circa 61.000 Km quadrati (come visualizzato nella la cartina) e si trova in una posizione assolutamente centrale e strategica in Europa.

ecoidro

Le tre linee indicate dal Programma 2007-2013 per lo sviluppo dei progetti sono:

  • Ambiente e Territorio.
  • Competitività.
  • Qualità della vita.

Il progetto EcoIdro “Uso dell’acqua e salvaguardia ambientale e della biodiversità nei bacini di Adda, Mera, Poschiavino e Inn” è inserito nell’asse numero 1 Ambiente e Territorio, articolato in diversi Obiettivi Operativi e relative Misure.

Ai fini del progetto viene data particolare rilevanza a:

  • Obiettivo Operativo: I. 2 Salvaguardare, gestire e valorizzare le risorse ambientali.
  • Misura: 1.2 Tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale.

All’interno della Misura indicata sono esplicitate le seguenti Azioni Ammissibili:

  • Definizione di politiche ed interventi di pianificazione congiunta, gestione del territorio e sostenibilità ambientale fra cui “Gestione congiunta e sostenibile delle risorse ambientali con particolare riguardo a quelle idriche”.
  • Interventi di tutela della biodiversità, fra cui “Studi e interventi per la salvaguardia e la valorizzazione delle specie autoctone e degli ecosistemi montani e lacustri”.

L’area esaminata nel progetto EcoIdro interessa la provincia di Sondrio ed il confinante Cantone Grigioni. I principali bacini imbriferi coinvolti nel piano di lavoro ricadono in parte in territorio italiano e in parte in territorio svizzero: il fiume Mera ed il torrente Poschiavino hanno origine in territorio svizzero e terminano in Italia; al contrario i bacini imbriferi del torrente Spool (da cui si origina il lago di Livigno) e della Val di Lei, con l’invaso omonimo, nascono in Italia, ma appartengono alla Svizzera nella loro porzione inferiore.
Il territorio analizzato presenta un reticolo idrografico imponente per estensione, capacità e valore naturalistico. Tale disponibilità idrica ha comportato, durante il secolo scorso, una serie di interventi sui corsi d’acqua, finalizzati prevalentemente a sviluppare l’utilizzo idroelettrico della risorsa. Ad oggi, in questo ambito geografico, sono presenti numerosi impianti, che nel loro insieme costituiscono il principale polo di produzione idroelettrica della Lombardia e uno di quelli di maggiore rilevanza nazionale per l’Italia. A servizio di questo complesso produttivo esistono numerosi bacini artificiali ed opere di derivazione lungo i corsi d’acqua.
Alla situazione produttiva descritta, quale ulteriore elemento di modifica dello stato di naturalità degli ecosistemi fluviali, si sono aggiunti gli effetti degli interventi di artificializzazione degli alvei, attuati soprattutto a seguito dei tragici eventi alluvionali del 1987. La recente evoluzione del quadro normativo, in termini di gestione ed utilizzo dell’acqua, ha inoltre comportato l’esecuzione dei primi svasi di sedimenti dai bacini artificiali e l’incremento, a partire dall’inizio del 2009, delle portate rilasciate a valle delle opere di presa.

il programma completo della giornata

redAzTione

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?