Elisa Desco sul podio del mondiale 2009

Elisa Desco sul podio del mondiale 2009

La notizia è arrivata questa mattina (8 settembre 2009) come un fulmine a ciel sereno ed a fornirla è il sito ufficiale della Federazione Italiana Atletica Leggera: positività all’antidoping per Elisa Desco. La compagna di Marco De Gasperi aveva vinto la medaglia d’oro ai campionati del mondo disputati in Valchiavenna

Ecco il testo della comunicazione della fidal

La IAAF ha comunicato la positività al controllo antidoping del campione A dell’atleta Elisa Desco (Atl. Valle Brembana), a seguito del test effettuato in occasione del Campionato del Mondo di corsa in Montagna del 6 settembre scorso a Campodolcino (SO). In conseguenza di ciò, la FIDAL, notificata la positività sia alla Procura Antidoping del CONI, sia all’atleta (ed in attesa dell’avvio della procedura connessa), dispone la revoca della convocazione di quest’ultima ai Campionati del Mondo di Mezza Maratona, in programma a Birmingham domenica prossima, 11 ottobre.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

5 Readers Commented

Join discussion
  1. Stefano on 8 ottobre 2009

    Che vergogna. poveri noi che andiamo a pane ed acqua.

  2. Alex on 9 ottobre 2009

    ma vergognati tu, chi sei per giudicare? aspetta almeno le controanalisi. Ma la conosci almeno? lo sai che è un essere umano? Sarò un ingenuo e forse parlerò da amico ma non ci crederò mai, quello che credo è che vogliano usare lei per colpure qualcun altro, che da fastidio a qualche poveraccio allupato di potere

    forza ELISA , non mollare!

  3. sandro on 9 ottobre 2009

    ma perchè arrivare a questo? a 27 anni rovinarsi immagine e carriera..
    una delusione incredibile per tutti quegli amatori come me che si allenano la sera dopo il lavoro o la mattina prestissimo e li guardiamo con ammirazione sul gradino + alto del podio, forse.. stavolta è questa gente che deve guardare noi dal basso

  4. ivan on 9 ottobre 2009

    Spero in interessi molto al di sopra e fuori dalla consapevolezza degli atleti..
    Elisa la conosco e si sempre fatta il mazzo..è una grande persona…
    Eli sono con te sempre…ti auguro con tutto il cuore che tutto si risolva al meglio
    Ivan, un tuo tifosissimo

  5. Antonio Sisana on 10 ottobre 2009

    Confido come sempre in questi casi che ci sia un errore, ma purtroppo lo sport a certi livelli ed ormai in sempre più sport si stà dimostrando legato a tutto purchè si raggiunga il risultato. Di certo c’è sempre da non dimenticarci della persona, prima che dell’atleta, e questa merita sempre rispetto. Però nel caso in cui ha commesso l’errore di frodare le regole che alimentano lo sport vero va punita e non giustificata con i soliti “lo fanno tutti”, “sono gli interessi che ci stanno dietro”, “non ne era consapevole” etc. etc. Un atleta che arriva a certi livelli, ricordiamoci, diventa esempio per molti ragazzi e giovani e diviene simbolo di valori che ancor di più non può deludere. Capisco quindi reazioni di sdegno sia di chi accusa che di chi difende, ma ricordiamoci che abbiamo di fronte, in questo caso, una donna, un essere umano. Siamolo anche noi, e lo sia anche lei. Se vi è stato un errore, ne sarei felice (Elisa ci sentiamo di doverti appoggiare affinchè chi ha sbagliato paghi), se invece ha sbagliato lei mi auguro che svuoti il sacco ed abbia la forza (Elisa siamo con te) di parlare.
    Viva comunque e sempre lo sport pulito.

HAVE SOMETHING TO SAY?