BORMIO – La Giunta Municipale di Bormio ha approvato nella sua ultima seduta le tariffe relative allo smaltimento rifiuti soldi urbani in Comune di Bormio relative al 2009. La bozza del provvedimento è stata resa nota oggi (19 febbraio 2009) dal sindaco di Bormio Elisabetta Ferro Tradati con allegato il prospetto completo delle nuove tariffe.

Il sindaco ha riferito alla giunta i numeri dei primi mesi di raccolta differenziata evidenziando come “la raccolta multi sacco ha avuto la finalità di eliminare i cassonetti, ma anche e soprattutto di incrementare la quota di raccolta differenziata. Il nostro comune è frapposto tra altri due che praticano la raccolta porta a porta: qualsiasi altro sistema poco controllabile comporterebbe un conferimento di rifiuti improprio da parte di altri comuni (come si era già verificato con il comune di Valdisotto). Qualsiasi altro metodo che non preveda il riconoscimento del conferente sarebbe solo un contentino ai più pigri e a coloro che dovrebbero, anche professionalmente “assecondare” le scelte dell’amministrazione che non sono arbitrarie, ma legate ad ampie valutazioni con esperti del settore”.

In sede di presentazione del provvedimento alla giunta sono state proposte alcune considerazioni:

  • dopo 2 anni riusciremo a diminuire la tassa rifiuti . Tutto ciò nonostante l’ aumento da parte di SECAM.
  • abbiamo registrato un solo periodo critico (a capodanno), nonostante le abbondantissime nevicate
  • la popolazione è molto partecipe al sistema e sta sviluppando un notevole senso civico e di interesse per la raccolta differenziata. Ancora da “perfezionare” la collaborazione di alcuni amministratori di condominio nonostante incontri e sollecitazioni scritte inviate anche a domicilio dei proprietari di seconde case
  • saranno apportati altri correttivi legati soprattutto all’utilizzo di risorse umane interne
  • l’area per sacchi neri (per chi parte al sabato o la domenica prima delle 22) in via Milano verrà ampliata con ADIACENTE zona per la fermata dei veicoli in uscita da Bormio
  • dobbiamo ancora verificare gli effetti, spero positivi, dell’apertura il 21 gennaio dell’isola ecologica in località ASK, per il conferimento di tutti i tipi di rifiuti. Potremmo eventualmente prevedere orari di apertura aggiuntivi
  • sarà intensificata la sorveglianza dei condomini e delle zone critiche da parte della polizia locale, in collaborazione e su segnalazione del servizio manutentivo.

“Una cosa da notare – spiega la comunicazione del sindaco di Bormio che accompagna la trasmissione alla stampa della delibera – è che, nonostante un incremento previsto per adeguare le tariffe all’indice ISTAT 2009 pari al 6.4%, l’introduzione del metodo di raccolta porta a porta dei rifiuti ha permesso comunque di applicare una diminuzione del 7% della tassa di raccolta per gli edifici del comune di Bormio”. Una decisione, osserva l’amministrazione, resa possibile grazie alla piena collaborazione dei cittadini di Bormio nel partecipare alla nuova modalità di raccolta e nonostante i costi connessi all’avvio del nuovo servizio.
C’è un solo neo in tutta l’operazione, come dimostra l’ordinanza firmata alcune settimane or sono, quella della gestione del servizio per i condomini e per i turisti che soggiornano nei loro appartamenti soltanto nei week end.  “L’amministrazione – scrive ancora il sindaco – coglie l’occasione per invitare ancora una volta gli amministratori dei condomini a voler adeguare al nuovo metodo di raccolta, sia l’organizzazione del deposito sia quella del conferimento a bordo strada dei sacchi per gli edifici dagli stessi amministrati. In particolare, si chiede di ottemperare a quanto previsto dall’ordinanza n.3/2009 anche per quanto concerne l’esposizione del calendario raccolta e l’estratto del regolamento (da noi fornito) nelle aree comuni dei condomini stessi”.

DOCUMENTI ALLEGATI

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

3 Readers Commented

Join discussion
  1. gerry on 20 febbraio 2009

    E’ incredibile pensare come questa notizia, importante a mio parere, sia così poco gettonata dalle visite (forse per la posizione “marginale” in cui è stta messa). Mi sembra che sia un po’ più importante di quelle che parlano della neve sul marciapiedi.

  2. compa on 20 febbraio 2009

    vedo che la “stampa” (e non solo)quando ci sono aumenti le chiama TASSE, quando ci sono diminuzioni (come in questo caso) le chiama TARIFFE. Come mai?

  3. armando Author on 20 febbraio 2009

    leggi attentamente la delibera della giunta di Bormio
    si trova indifferentemente TASSA e TARIFFA…

HAVE SOMETHING TO SAY?