LUGANO – L’annuale assemblea dell’Associazione Valtellina in Ticino, che si è svolta a Lugano sabato 22 novembre, è stata l’occasione per la consegna delle borse di studio agli studenti meritevoli figli e nipoti di emigranti della provincia di Sondrio.

Una festa alla quale ha partecipato l’assessore all’Emigrazione Elisabetta Ferro Tradati che, con Claudio Garzetti del Credito Valtellinese, ha consegnato gli assegni da 550 euro ciascuno ai sei dei 20 premiati residenti nel Canton Ticino. Le borse di studio, istituite dalla Provincia in collaborazione con la Fondazione Credito Valtellinese, hanno premiato discendenti di valtellinesi e valchiavennaschi emigrati in Svizzera e in Argentina che si sono distinti per i meriti scolastici. Gli assegni rappresentano un segnale di attenzione che sancisce il legame con la terra d’origine, oltre che un importante aiuto economico.

A Lugano sono stati premiati sei studenti: Sveva Arrigoni di Novazzano, Elena Cerbone di Giubiasco, Giulia Lucchini di Gudo, Raffaele Pellegrino di Biasca, Jenny Pontaletta di Misocco e Franca Raineri di Ascona. I cinque premiati residenti nel Canton Basilea hanno ricevuto gli assegni l’8 novembre scorso e analoghe cerimonie verranno organizzate nelle prossime settimane a Zurigo, Coira e St. Moritz

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?