A Bormio si scia

A Bormio si scia

BORMIO – Il secondo fine settimana della nuova stagione dello sci è andato ancora meglio del primo. Evidentemente lo spazio che i media hanno dato all’apertura anticipata degli impianti di Bormio ma soprattutto la voglia di sci da parte degli appassionati ha decretato la bontà dell’iniziativa.

Sono stati qualcosa più di 1.200 i primi passaggi di questa seconda domenica di sci a Bormio. Lo conferma Pasquale Canclini, direttore degli impianti di risalita di Bormio che conferma il successo di una iniziativa definita dall’amministratore della Sib, Valenriano Giacomelli, una scommessa. Scommessa vinta, evidentemente, come confermano i numeri della prima domenica di novembre e di quella odierna.
La scorsa settimana sulle nevi di Bormio 3000 si sono allenati gli azzurri dello slalom, la prossima settimana, martedì 11 novembre per l’esattezza, arriveranno i gigantisti e forse anche la nazionale svizzera femminile. Evidentemente sapere che si scia, che le condizioni della neve sono buone, che ci sono impianti e servizi in funzione attira non solo gli appassionati che non aspettano altro che inforcare gli sci, ma anche chi ha bisogno della neve per prepararsi alla nuova stagione. Non solo i grandi e le nazionali; anche i più piccoli e gli sci club. A Bormio in questi giorni è attesa una decina di società da tutta Italia.
Decisamente un bel biglietto da visita per la prossima stagione che trova Livigno pronta a muoversi con il Carosello 3000 che annuncia “sci gratis dal 14 al 21 novembre”. Sono state le abbondanti nevicate degli ultimi giorni ad indurre la società che opera sul versante sinistro della valle a decidere l’anticipo della apertura. Il Mottolino conferma invece per l’ultima decade di novembre il via della stagione con le prime gare FIS che vengono organizzate in valle.

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?