LIVIGNO – Ieri pomeriggio, presso la sala congressi di Plàza Plachéda, promosso e moderato dal direttore del Restèl nòf Pier Antonio Castellani, presenti sul tavolo il Sindaco di Livigno Sig. Attilio Lionello Silvestri ed i Presidenti di A.P.T. Livigno Dott. Giorgio Zini, dell’Associazione Ski Pass Livigno Sig. Adriano Longa Silvestri, dell’Associazione Albergatori e Ristoratori Livigno Sig. Dario Piller, dell’Associazione Commercianti Livigno e Trepalle Dott. Sebastiano Galli – ed in sala quello dell’Unione Artigiani sottosezione di Livigno Sig. Matteo Bracchi, si è tenuto un incontro per presentare nei dettagli l’accordo stipulato fra le parti elvetica ed italiana per una miglior gestione del traffico nella prossima stagione invernale.

Alla presenza di un folto pubblico di operatori locali – oltre centotrenta persone, fra i quali i Comandanti della Stazione Carabinieri di Livigno e del Posto di Frontiera Passo del Gallo della Guardia di Finanza; Valentino Galli, responsabile Società Impianti Bormio; e Beppe Bonseri Presidente dell’Associazione Impianti a Fune Alta Valtellina nonché Presidente del Consorzio Turistico di Santa Caterina Valfurva – hanno relazionato sull’argomento il Vicedirettore della società proprietaria del tunnel “Munt La Schera” Sig. Roland Andrì ed il legale della società Avv. Piercarlo Lambertenghi.
I responsabili dell’E.K.W. AG hanno illustrato in sintesi i dettagli dell’accordo stipulato fra Comune ed Enti elvetici ed italiani, firmato nella stessa mattinata di lunedì in Prefettura a Sondrio e quindi poco prima dell’inizio dell’incontro odierno da Comune, E.K.W., Ski Pass, Albergatori e Commercianti.
L’accordo valido per tre stagioni invernali – e in particolare per quest’inverno dal 6 dicembre 2008 all’11 aprile 2009 – prevede l’apertura continuata del tunnel “Munt La Schera” dalle ore 8°° del venerdì alle ore 24°° della domenica.
Il sabato, giorno cruciale di cambi e che la scorsa stagione ha creato i disagi e le lunghe code di anche sei ore dalla parte italiana, verrà gestito con degli orari in entrata ed uscita alternati, considerato il senso unico di marcia nel tunnel.
Precisamente, dalle 5 del mattino alle 9,30 si potrà solo uscire da Livigno verso la Svizzera, quindi il traffico verrà fermato all’altezza della chiesetta di Viera con una sbarra.
Viceversa, l’entrata dalla Svizzera verso Livigno nei giorni di sabato potrà avvenire solo a partire dalle ore 10°° e sino alle ore 16, quindi si potrà nuovamente uscire ed entrare a Livigno a seconda del volume di traffico.
Da parte di E.K.W. stanno per essere posizionati tre cartelloni a messaggio variabile per comunicare orari di apertura ed eventuali tempi di attesa, uno al confine con l’Austria in località Martina, uno all’uscita del tunnel ferroviario del Vereina a Susch ed infine uno a Zernez, coordinati con un pannello che verrà posizionato in località chiesetta di Viera da parte del Comune di Livigno, che dovrà garantire il presidio sul posto della Polizia Locale a controllare il traffico.
L’A.P.T., in collaborazione con le Associazioni di categoria e gli Enti elvetici ed italiani, predisporrà già nei prossimi giorni un comunicato stampa unico nelle diverse lingue da diramare ad agenzie, tour operator, affitta appartamenti e albergatori di Livigno e dell’Alta Valtellina, i quali a loro volta dovranno comunicarlo ai propri clienti nel momento in cui prenoteranno la loro vacanza a Livigno o in Alta Valle, comunicato che dovrà contenere, oltre alle informazioni riguardanti gli orari preferenziali di transito nel tunnel di sabato e all’apertura continuata da venerdì alla domenica, anche informazioni su come viaggiare (portare le catene da neve al seguito), il costo del biglietto di sola andata e/o ritorno di transito nel tunnel – e quello di andata e ritorno unico -, e l’informazione di preparare pronto il giusto importo in euro o franchi svizzeri, visto che per quest’inverno, per motivi tecnici, non sarà possibile all’incasso il pagamento tramite carta di credito o in moneta straniera differente appunto da euro o franchi svizzeri.
Da parte sua, a una previsa domanda, E.K.W. ha garantito che, a partire dalla stagione 2009/2010, sarà possibile effettuare una prevendita dei biglietti di transito nel tunnel.
Alla domanda del Restèl se E.K.W. era disposta a lasciare aperto 24 ore il tunnel per tutta la settimana, almeno nel periodo in cui è chiuso il passo della Forcola e cioè nel periodo invernale, il vicedirettore di E.K.W. Andrì ha risposto che ciò è possibile, naturalmente solo dalla stagione 2009/2010 e con l’accordo preventivo con le Guardie di Frontiera elvetiche ed italiane, garantendo la collaborazione per ottenere il permesso dalla parte elvetica.

Pierantonio Castellani

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?