BORMIO – E’ diventato il più classico degli appuntamenti di fine settembre: domani, domenica 28 settembre, con inizio alle 9.30, il centro sportivo di Bormio ed il Palazzo Pentagono ospiteranno la tradizionale giornata della solidarietà organizzata e promossa dal Coordinamento Famiglie con disabili dell’Alta Valtellina.
E’ una iniziativa che ha preso le mosse ormai più di vent’anni or sono con lo scopo di creare sensibilizzazione, partecipazione e coivolgimento dell’intera collettività intorno ai temi della disabilità. La manifestazione è stata da sempre proposta dalla iniziativa del Coordinamento Famiglie con Disabili dell’Alta Valtellina in questo sostenutodagli enti locali e dalle istituzioni del comprensorio, soprattutto da parte di tutte le associazioni di volontariato.
Quella di domani sarà, però, una giornata un po’ diversa dal solito, in particolare nella proposta “sportiva”. In luogo della camminata che stava perdendo un po’ di consensi, il centro sportivo di Bormio ospiterà una speciale anteprima delle bormiadi (che verranno inaugurate proprio domani sera) con sei squadre impegnate in tre diverse discipline. Squadre che vedranno in campo, accanto a diversi ragazzi ed atleti delle società sportive del comprensorio, anche i disabili dell’alta valle che si cimenteranno, insieme, nella corsa campestre (anche con le carrozzelle), in una speciale staffetta e soprattutto nello spettacolare tiro alla fune.
L’introduzione della manifestazione verrà affidata ai bersaglieri ed al gruppo folkloristico di Livigno, dopo le gare la Santa Messa nell’area del centro sportivo e dopo il pranzo preparato dagli alpini il pomeriggio verrà dedicato a giochi ed intrattenimenti con il gruppo Esperanza. Mercatini, giochi, degistazioni ed esibizioni accompagneranno l’intera giornata.
Ar.ti

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?