MILANO – La giunta della Regione Lombardia, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Luca Daniel Ferrazzi,
ha richiesto al ministro delle Politiche Agricole, Luca Zaia, il riconoscimento dello stato di “eccezionalità dell’evento” per 12 Comuni della provincia di Sondrio colpiti dalle forti piogge dello scorso mese di luglio. I danni complessivi ammontano a 26.330.000 euro. Questi i Comuni che hanno subito danni: Albaredo per San Marco, Ardenno, Berbenno di Valtellina, Buglio in Monte, Chiesa in Valmalenco, Civo, Colorina, Forcola, Talamona, Torre Santa Maria, Tartano, Valmasino.

Tra il 12 e il 14 di luglio scorsi, precipitazioni abbondanti e intense si sono abbattute sul sondriese causando tra l’altro l’esondazione del torrente Finale che ha invaso la strada statale 38 dello Stelvio, una frana caduta sulla strada di collegamento della Val Tartano e una colata di fango che ha interessato Salvetta di Colorina, piccolo paese ai piedi della montagna. Numerosi anche i crolli ed i danneggiamenti ai muri di sostegno e ai fabbricati rurali e le erosioni e gli smottamenti che hanno causato dissesti alla viabilità e intasamenti e rotture dei canali.
“Siamo intervenuti con tempestività per affrontare una vera e propria emergenza – ha detto l’assessore Ferrazzi – e abbiamo lavorato intensamente affinché le amministrazioni individuassero le delimitazioni territoriali per i danni subiti dalle strutture e infrastrutture agricole. Sono cifre importanti – ha precisato Ferrazzi – che, va ricordato, non comprendono i danni diretti causati alle produzioni vegetali, assicurabili in forma agevolata e quindi escluse da questo intervento compensativo.
“Ho la certezza che la sensibilità e la preparazione del Ministro Luca Zaia – ha concluso l’assessore regionale – lo porteranno a riconoscere in breve tempo le nostre reali necessità, in modo da permettere alle aziende e i servizi pubblici che vedono compromessa la loro piena produttività, di riprenderla al più presto”.

Una volta decretato lo stato di calamità da parte del Ministero, ci saranno 45 giorni per presentare le domande e poter accedere così alle provvidenze previste dai decreti legislativi in materia.
Fonte: Lombardia Notizie, Agenzia di stampa regionale

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?