VALDISOTTO – Dopo la pausa estiva il primo consiglio comunale a riunirsi è quello di Valdisotto. Lo farà martedì 16 settembre alle 21.00 presso la sede comunale. Una quindicina gli argomenti in discussione, ma su tutti l’attenzione è concentrata sul rinnovo delle concessioni per quattro impianti di risalita: si tratta della funivia Bormio 2000 – Cima Bianca e dei tre impianti dell’area San Colombano.Dopo l’intesa con Valdidentro che ha gettato le basi per una sinergia tra le tre società che operano sul versante Masucco, San Colombano, Cima Piazzi, non sono decisioni di poco conto quelle a cui è chiamato il comune di Valdisotto domani sera: dovrà decidere in merito al rinnovo della concessione per la funivia che da quota 2000 porta alla Cima Bianca, sul versante del Vallecetta. Ma soprattutto dovrà decidere il rinnovo alla “Nuova San Colombano Spa” in liquidazione delle concessioni che riguardano le sciovie Dosso Le Pone, Monte Masucco e Pra Vegl.
Si ricorderà come all’inizio della passata stagione invernale il sindaco di Valdisotto Alessandro Pedrini aveva dato seguito alla procedura che prevedeva la revoca delle concessioni a fronte della mancata apertura degli impianti. Stavolta c’è una assicurazione (il citato 20 dicembre 2008, ma forse anche prima se c’è la neve), anche se non è da escludere che il rinnovo delle stesse concessioni possa essere condizionato proprio all’apertura puntuale degli impianti.
Nella seduta di domani sera del consiglio comunale vi sono anche la verifica degli equilibri di bilancio e dello stato di attuazione dei programmi, il piano per il diritto allo studio e un provvedimento che riguarda la cessione delle aree della Val Pola. In coda al consiglio si discuterà del regolamento per il referendum (voluto dalla minoranza per la questione acque) e una risposta allo stesso gruppo di minoranza.
Armando Trabucchi

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?