Manuela Di Centa e Marco De Gasperi

Manuela Di Centa e Marco De Gasperi

CRANS MONTANA – Andrà in scena sabato 13 e domenica 14 settembre la 24^ edizione della coppa del Mondo di Corsa in Montagna, organizzata dalla WMRA, organo riconosciuto e delegato dalla IAAF. Teatro designato per l’importante rassegna iridata sarà la rinomata località sciistica di Crans Montana, nel cantone Vallese in Svizzera.

L’edizione 2008 della Coppa del Mondo sarà l.ultima sotto questa egida, il consiglio internazionale della IAAF recentemente riunitosi in occasione delle Olimpiadi di Pechino ha infatti deliberato che dal 2009 i titoli iridati vengano assegnati in quello che sarà un Mondiale a tutti gli effetti (sostanzialmente l’etichetta di “World Championship” sostituirà quindi quella di “Wolrd trophy”).
Il programma della Manifestazione 2008 prevede Sabato 13 settembre alle ore 16:00 la cerimonia ufficiale di apertura nel centro di Sierre. Domenica 14 settembre le competizioni: a partire dalle ore 10:30 con le gare Junior, alle 11:00 toccherà alle Senior Donne ed alle 11:45 l.attesa Gara dei senior Uomini. In serata, a partire dalla ore 17:00, la Cerimonia di premiazione e chiusura. Il Percorso della gara che deciderà il Mondiale è ben conosciuto nell.ambiente della Corsa in Montagna per essere da parecchi anni a questa parte sede di una delle tappe del Gran Prix di specialità. 12 km di sola salita che uniranno i centri di Sierre e Crans Montana dopo che gli atleti saranno chiamati a vedersela con 1043 metri di dislivello positivo. Ovviamente ridotti i percorsi delle gare Senior Donne e Junior Uomini: 8380 mt per 733 mt di dislivello, e la gara Junior femminile: 4720 mt per 314 mt di dislivello. L’Italia, come da tradizione (22 coppe del mondo su 23 assegnate a livello Senior Maschile parlano infatti azzurro) ripone buone e fondate aspettative. Il Team azzurro potrà contare sul 6 volte iridato Marco De Gasperi (CS Forestale), sebbene il Valtellinese non abbia mai vinto l’oro nelle edizioni che prevedevano la sola salita, una specialità questa che si adatta molto meglio alle caratteristiche dell’altro veterano azzurro: il Bellunese Marco Gaiardo (GS Orecchiella Lucca) che sui tracciati di ascesa ha già vinto due Campionati Europei. Il resto della pattuglia azzurra (stiamo parlando dei senior Uomini) si affida al talento cristallino del giovane Bernard De Matteis (Podistica Valle Varaita) fresco vincitore del titolo Nazionale 2008, accanto a De Matteis troveranno spazio due abbonati alla maglia azzurra come Emanuele Manzi (CS Forestale) e Gabriele Abate (GS Orecchiella Lucca), ambedue capaci in carriera di spingersi fino all’argento Mondiale (Manzi ad Arta Terme 2001 ed Abate a Wellington 2005), chiude il lotto il Friulano Hannes Rungger (Atletica Brugnera), messosi in luce nel recente finale di campionato Italiano e specialista della salita. In generale comunque la gara Maschile vivrà soprattutto della sfida tra il favoritissimo Neozelandese Jonathan Wyatt, vincitore di 5 titoli mondiali (tutti su percorsi di sola salita) ed il Colombiano Rolando “Rolo” Ortiz, vincitore due anni fa a Bursa. Altro grande favorito della vigilia è sicuramente il turco Ahmet Arslan, campione Europeo in carica, insieme all’Ugandese Kusuro, il Francese Rancon ed i nostri Gaiardo e De Gasperi.
Oltre 39 le nazioni presenti, un record per la coppa del Mondo, che però potrebbe incassare l’assenza dell’Eritrea. La squadra africana è stata l’unica capace di scalzare, seppure solo per un anno, l’Italia dalla classifica per Nazioni, accadde due anni fa al mondiale di Bursa in Turchia. Ma i pesanti problemi economici e politici che stanno recentemente attanagliando la Federazione Eritrea potrebbero privare la competizione di uno dei team più prestigiosi.
Al femminile le speranze azzurre saranno riposte soprattutto nella Campionessa d’Europa e d’Italia in carica Elisa Desco, con la giovane Cuneese saranno al via anche le veterane Vittoria Salvini (Atl Valle Brembana) e Maria Grazia Roberti (CS Forestale) mentre l’outsider di lusso sarà Renate Rungger (CS Forestale) che si presenta a questa manifestazione forte di un argento ai Campionati Italiani. A livello assoluto a farla da padrone dovrebbero essere la detentrice del titolo, la ceka Anna Pirtchova, che dovrà però fare i conti con l’agguerrita concorrenza delle norvegesi Anita Hakenstad Evertson e Kirsten Otterbu. Ottime chanche anche per l’Austriaca Andrea Mayr, argento mondiale in carica. Nelle categorie riservate agli Junior, stante la già citata probabile assenza dell’Eritrea, i favori del pronostico sono tutti per la Turchia al maschile e per la Russia al femminile, previsioni che se centrate confermerebbero il trend delineatosi in occasione degli ultimi campionati europei.
I nostri azzurrini sono chiamati a difendere un bronzo a squadre conquistato un anno fa ad Ovronnaz e l’argento continentale dello scorso Luglio in Germania, per fare questo ci vorrà la gara della vita da parte dei talentuosi Xavier Chevrier (AdB Pont Sant Martin), Riccardo Sterni (Marathon Trieste), Luca Re (Legnami Pellegrinelli Darfo) ed Emanuele Rampa (C.O. Piateda). Proibitiva se non impossibile invece l’impresa per le azzurrine, che mancano dal podio iridato da lungo tempo. La sfida sarà raccolta dalla neocampionessa italiana Sara Bottarelli (Atl Valtrompia), insieme a lei ci saranno Clara Faustini (Atl Vigevano Parco) ed Elisa Matli (asd Caddese).
Paolo Germanetto (responsabile ufficio stampa)
Alex Scolari (ufficio stampa)

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews

No comments yet.

HAVE SOMETHING TO SAY?