Le mura di Tirano (disegno seicentesco, Biblioteca Trivulziana)

Le mura di Tirano (disegno seicentesco, Biblioteca Trivulziana)

TIRANO – Nella ricorrenza del 500° anniversario della morte di Ludovico il Moro (il duca di Milano al quale si deve l’erezione delle mura e del castello di Tirano che l’hanno trasformata in città), per iniziativa del Comune, giovedì 28 agosto alle ore 21 nella sala del Credito Valtellinese (g.c.) si terrà una conferenza pubblica su Tirano, Ludovico il Moro e gli Sforza.

Interverranno l’arch. Alessando Taidelli Palmizi, milanese, studioso degli Sforza e della storia del Ducato di Milano (Tirano la Valtellina e gli Sforza), ll dott. Diego Zoia, noto ricercatore di storia locale (I Quadrio di Tirano e gli Sforza) e l’assessore alla cultura Bruno Ciapponi Landi che coordinerà l’incontro.
L’iniziativa si svolge con la collaborazione del Museo Etnografico Tiranese e avrà un suo sviluppo nell’ambito dell’UNITRE. Il Comune sta inoltre valutando l’iniziativa di ricollocare sulle mura una copia della lapide posta a conclusione della loro costruzione a ricordo del Moro e dell’imperatore Massimiliano (ora al museo Giovio di Como), che così recita nella traduzione dal latino di Guido Scaramellini:”Affinché in futuro i Tiranesi potessero vivere più al sicuro e la pace con i confinanti fosse più salda per la Valtellina, Ludovico, duca di Milano per graziosa volontà dell’eccelso re Massimiliano, quando già aveva sposato Beatrice d’Este, circondò il borgo di mura e sul colle costruì il castello.”
COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE DI TIRANO

Commenti

commenti

Riproduzione © riservata - AltaReziaNews